Ultima modifica: 11 Gennaio 2019

Continuità

1 IL SENSO DELLA CONTINUITÀ
2 FINALITÀ DEL PROGETTO
3 ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO
3.1 CONTINUITÀ PER GLI ALUNNI
3.2 CONTINUITÀ PER I DOCENTI
3.3 CONTINUITÀ PER I GENITORI
3.4 Condividi: continuita

IL SENSO DELLA CONTINUITÀ

Il Progetto Continuità ha lo scopo di sostenere e accompagnare gli alunni nel delicato passaggio dalla scuola primaria alla scuola secondaria.
Si tratta di costruire, in linea con il Piano dell’Offerta Formativa del nostro Istituto, “un ambiente sereno e socializzante nella classe e nella scuola” che metta gli alunni nelle condizioni ideali per iniziare la futura esperienza scolastica.
Inoltre essere un Istituto Comprensivo non può che agevolare il percorso della continuità, in quanto gli insegnanti possono conoscere e seguire il processo educativo di ogni alunno, dall’ingresso alla scuola dell’infanzia fino al termine della secondaria, e quindi avere l’opportunità di confrontarsi sull’apprendimento degli alunni ed intervenire in tempo utile di fronte ad eventuali difficoltà.

FINALITÀ DEL PROGETTO

. Favorire e salvaguardare l’identità personale dell’alunno nel nuovo contesto scolastico.

. Sostenere la motivazione all’apprendimento.

. Garantire la continuità del processo educativo fra scuola primaria e scuola secondaria.

. Individuare percorsi metodologici e didattici condivisi dai docenti dei diversi ordini di
scuola, per favorire il successo formativo degli alunni.

. Innalzare il livello qualitativo dell’apprendimento.

. Promuovere e sviluppare negli insegnanti la capacità di lavorare insieme su obiettivi
comuni.

. Favorire la crescita di una cultura della “continuità educativa”.

. Aumentare la partecipazione dei genitori alla vita scolastica.

ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO

Il Progetto Continuità è rivolto agli alunni di classe quinta della scuola primaria, agli alunni della scuola secondaria, ai docenti e ai genitori.
La sua articolazione esplicita tutte le azioni che l’Istituto mette in atto per far sì che gli alunni vivano in modo equilibrato e naturale il passaggio da un ordine di scuola all’altro.
Tali azioni sono raggruppate nel modo seguente:

Continuità per gli alunni
Continuità per i docenti
Continuità per i genitori

CONTINUITÀ PER GLI ALUNNI

Si tratta di iniziative che vedono come protagonisti gli alunni, sia della scuola primaria che di quella secondaria.
Lo scopo di queste iniziative è quello di dare l’opportunità agli alunni di quinta di conoscere la scuola secondaria non solo dal punto di vista fisico (spazi, laboratori), ma soprattutto come ambiente di apprendimento e di relazione tra gli alunni e tra gli alunni e i docenti.
Per gli alunni della secondaria, invece, l’intento è quello di sviluppare in loro il senso di responsabilità, di appartenenza e la predisposizione all’impegno e alla collaborazione.

OPEN DAY
La scuola secondaria “apre le porte” agli alunni di quinta, dando la possibilità di:

. Visitare gli spazi della scuola.
. Conoscere le attività caratterizzanti la scuola (laboratori del tempo prolungato,
gruppo musicale, attività sportive …).

. Assistere e partecipare ad alcuni “mini laboratori” predisposti per l’occasione
(inglese, arte, informatica …).

In questa iniziativa gli alunni della secondaria hanno un ruolo molto attivo, in quanto alcuni guidano i “visitatori” all’interno dell’edificio e illustrano le varie attività proposte, altri svolgono in prima persona le attività stesse.
I docenti della secondaria hanno il ruolo di coordinamento delle varie esperienze presentate.
I due docenti delle classi quinte (membri della Commissione Continuità) partecipano all’iniziativa garantendo così agli alunni di quinta la presenza di figure a loro familiari.

Alunni coinvolti: classi quinte; classi prime, seconde, terze secondaria
Docenti coinvolti: docenti classi quinte, docenti secondaria
Periodo di svolgimento: mese di …………
MATTINATA ALLA SECONDARIA

Gruppi di alunni delle classi quinte, accompagnati dai loro insegnanti, vengono accolti in alcune classi della secondaria durante le lezioni del mattino.
I docenti della secondaria predispongono l’attività in modo da coinvolgere gli alunni della primaria.
Gli alunni della secondaria affiancano gli alunni di quinta nello svolgimento delle suddette attività e rispondono anche ad eventuali domande, dubbi e chiarimenti posti loro dai futuri “primini
Per gli alunni di quinta si tratta di un’importante opportunità per una prima conoscenza su:

. Lo svolgimento di una lezione (spiegazione, interventi degli alunni, uso dei libri di testo,
interrogazioni, lavori di gruppo …).

. La gestione del tempo.
. L’alternanza dei docenti e delle discipline.
. La ricreazione.

Alunni coinvolti: classi quinte; classi prime, seconde secondaria
Docenti coinvolti: docenti classi quinte, docenti secondaria
Periodo di svolgimento: mese di …………….

PROGETTO ACCOGLIENZA

Il Progetto Accoglienza trova la sua collocazione all’interno del più vasto Progetto Continuità in quanto crea le condizioni favorevoli alla prosecuzione del percorso di continuità già intrapreso precedentemente. Infatti si rivolge agli alunni delle classi prime della scuola secondaria gli stessi che, come alunni di quinta, sono stati coinvolti in prima persona nelle altre fasi del Progetto stesso.
Il Progetto Accoglienza favorisce:

. La scoperta e valorizzazione delle caratteristiche degli alunni.
. La conoscenza reciproca tra alunni e tra alunni e insegnanti.
. La formazione del gruppo classe.
. La conoscenza dell’organizzazione della scuola secondaria.
. Il rispetto dell’ambiente scolastico.
. La condivisione dei Regolamenti dell’Istituto.
La strutturazione del Progetto riporta attività nuove o già sperimentate, all’interno delle quali ogni Consiglio di Classe può scegliere quelle che ritiene più opportune.
È bene, comunque, che tutti gli insegnanti della classe vengano coinvolti, distribuendo le attività in base alle competenze e alle discipline insegnate.
Ogni docente è libero di organizzarsi e di utilizzare le ore che ritiene necessarie, così come di programmare nel dettaglio le attività da svolgere con gli alunni.
I docenti di Lettere hanno il compito di coordinare l’intero Progetto e di garantire, nel limite del possibile, la loro presenza in classe durante le prime due ore del primo giorno di scuola.
Le fasi fondamentali del Progetto Accoglienza sono:

La mia carta d’identità

Attività predisposte per la conoscenza reciproca degli alunni in vista della valorizzazione dell’identità personale e della costruzione del “gruppo classe”:
. mi presento
. dati anagrafici
. aspetto fisico
. sport preferito
. musica preferita
. letture
. disegni
. fotografie
. autoritratto
. logo della classe
. abbelliamo l’aula per farla diventare “nostra”
. la mia scuola è intitolata a … “Luca Marenzio”

Discipline coinvolte: Lettere, Inglese, Francese, Arte, Educazione Fisica, Musica.

Organizzazione della scuola
Attività predisposte per la conoscenza di come praticamente funziona la scuola secondaria quotidianamente, anche in confronto a quella primaria:
. orario provvisorio/definitivo
. ricreazione
. discipline
. docenti
. quaderni
. libri
. uso diario
. libretto scolastico

Discipline coinvolte: Matematica, Scienze

Regole per convivere
Attività predisposte per la conoscenza dei Regolamenti dell’Istituto e delle norme vigenti in materia di Sicurezza:
. Il Regolamento d’Istituto
. Il Regolamento sui diritti e doveri degli studenti e sulla disciplina
. Il Patto di Corresponsabilità
. Sicurezza a scuola (incendio e terremoto)

Discipline coinvolte: Tecnologia.

Alunni coinvolti: classi prime secondaria
Docenti coinvolti: docenti secondaria
Periodo di svolgimento: mese di Settembre, prime due settimane di scuola?????????.

CONTINUITÀ PER I DOCENTI

Come già detto, le basi di un Istituto Comprensivo si fondano su una collaborazione stretta e continua fra i docenti dei vari ordini di scuola avente come fine il benessere dell’alunno e il suo percorso formativo in un continuum organico e condiviso.
Vengono qui allora esplicitate tutte le azioni inerenti la continuità messe in atto dai docenti sia della scuola primaria che di quella secondaria.

COMMISSIONE CONTINUITÀ PRIMARIA-SECONDARIA

All’inizio dell’anno scolastico, su mandato del Collegio dei Docenti, viene istituita la Commissione Continuità tra la scuola primaria e la scuola secondaria formata da due docenti che insegnano nelle classi quinte e da tre docenti della scuola secondaria.
Al fine di garantire un confronto costruttivo è auspicabile che i docenti appartenenti allo stesso ordine scolastico rappresentino discipline diverse (Lettere, Matematica, Inglese …).
La Commissione si riunisce almeno (quattro volte????) durante l’anno scolastico svolgendo le seguenti funzioni:

. progetta le iniziative/attività contenute nel Progetto Continuità;
. partecipa ad alcune iniziative/attività del Progetto;
. raccoglie proposte, richieste, chiarimenti dai rispettivi colleghi;
. informa i rispettivi colleghi delle decisioni assunte;
. verifica il gradimento e l’esito delle iniziative attuate.

Docenti coinvolti: docenti classi quinte, docenti secondaria
Periodo di svolgimento: intero anno scolastico

INCONTRI DI DIPARTIMENTO

Si tratta di incontri tra i docenti della scuola primaria e secondaria che insegnano le stesse discipline, per un confronto e condivisione su:

. metodologia;
. curricolo;
. prove di ingresso;
. obiettivi minimi;
. verifica e valutazione

Docenti coinvolti: docenti scuola primaria, docenti scuola secondaria
Periodo di svolgimento: intero anno scolastico

DOCENTI SCUOLA SECONDARIA IN PRESENZA ALLA PRIMARIA

I docenti di Lettere, Matematica e Inglese della secondaria sono invitati a partecipare alle lezioni che si svolgono nelle classi quinte della primaria al fine di osservare “sul campo” la relazione insegnante-alunno, la metodologia utilizzata nelle singole discipline e le varie modalità di realizzazione di una lezione.

Docenti coinvolti: docenti scuola secondaria
Periodo di svolgimento: mesi di (Aprile/Maggio????)

SCHEDA DI OSSERVAZIONE

I docenti di classe quinta compilano per ogni alunno una scheda informativa riportando, in sintesi, le valutazioni relative ad alcuni ambiti disciplinari (linguistico, matematico, storico-geografico).
Esprimono, anche, valutazioni inerenti agli obiettivi formativi della scuola primaria (autonomia, attenzione, impegno, partecipazione, aspetti relazionali, rispetto delle regole).
Infine segnalano situazioni particolari quali alunni con disabilità, DSA, o BES.

Docenti coinvolti: docenti classi quinte
Periodo di svolgimento: mese di Maggio
CONSEGNA SCHEDA DI OSSERVAZIONE E FORMAZIONE CLASSI PRIME

I docenti di classe quinta incontrano i docenti della secondaria e consegnano loro la scheda di osservazione precedentemente compilata.
L’incontro consiste in uno scambio di informazioni utili alla formazione delle future classi prime della scuola secondaria.
I docenti della secondaria, infatti, in un secondo momento predispongono i gruppi-classe condivisi in seguito con i docenti della primaria.

Docenti coinvolti: docenti classi quinte, docenti scuola secondaria
Periodo di svolgimento: mese di Giugno

PRESENTAZIONE ALUNNI CLASSI PRIME SECONDARIA

All’inizio dell’anno scolastico i docenti delle ex classi quinte della primaria incontrano i docenti effettivi delle classi prime della secondaria per presentare nel dettaglio le caratteristiche degli alunni.
Si tratta di approfondire gli aspetti relazionali e gli apprendimenti di ogni alunno, soffermandosi su eventuali difficoltà o criticità.
Lo scopo dell’incontro è quello di garantire agli alunni maggior continuità educativa e didattica nel loro percorso formativo.

Docenti coinvolti: docenti ex classi quinte, docenti classi prime scuola secondaria
Periodo di svolgimento: mese di Settembre

FUNZIONI STRUMENTALI

Come dichiarato nel Piano dell’Offerta Formativa, all’inizio di ogni anno scolastico vengono individuati alcuni docenti come “Funzioni Strumentali” che aiutano l’Istituto ad essere sempre più scuola inclusiva, “perché nessun alunno sia sentito come non appartenente, non pensato e quindi non accolto”.

. Funzione Strumentale Inclusione e Intercultura

Si occupa in modo particolare degli alunni stranieri organizzando:

. Test di accertamento delle competenze linguistiche a inizio/fine anno scolastico per gli alunni delle classi quinte della primaria e delle classi prime della secondaria.
. Gruppi di alfabetizzazione sia nella scuola primaria che in quella secondaria.
. Laboratori di “lingua per lo studio” per gli alunni delle classi prime della secondaria.
. “Progetto ponte” per gli alunni delle classi quinte.
. Incontri sistematici con i docenti.
. Consigli per l’utilizzo di testi semplificati.

. Funzione Strumentale Disabilità, DSA, BES

Si occupa in modo particolare degli alunni con disabilità certificate, disturbi specifici di apprendimento e bisogni educativi speciali organizzando:

. Attività ponte per gli alunni delle classi quinte.
. Incontri sistematici con gli insegnanti di Sostegno.
. Passaggio di materiale didattico e di supporto.
. Stesura di buone prassi.
. Consulenza didattica ai docenti.
. Predisposizione di specifici percorsi educativi per la conoscenza della scuola secondaria.
. Passaggio di informazioni sugli alunni tra i docenti dei due ordini scolastici.
. Incontri con gli operatori della Neuropsichiatria Infantile per aggiornamento su
certificazioni o diagnosi.

Docenti coinvolti: docenti Funzioni Strumentali, docenti classi quinte, docenti classi prime secondaria
Periodo di svolgimento: intero anno scolastico

CONTINUITÀ PER I GENITORI

Si tratta di iniziative che l’Istituto predispone appositamente per i genitori degli alunni delle classi quinte della scuola primaria e delle classi prime della scuola secondaria, al fine di rendere anche loro protagonisti del percorso di continuità che coinvolge direttamente i loro figli.

OPEN DAY
La scuola secondaria “apre le porte” ai genitori degli alunni di quinta, dando l’occasione di:
Visitare gli spazi della scuola.
Conoscere le attività caratterizzanti la scuola (laboratori del tempo prolungato, gruppo musicale, attività sportive …).
Assistere ad alcuni “mini laboratori” predisposti per l’occasione (inglese, arte, informatica …).
Ricevere informazioni sui principali aspetti organizzativi della scuola secondaria.
Si dà così la possibilità ai genitori di condividere con i figli un’esperienza sicuramente utile per affrontare con più consapevolezza il passaggio alla scuola secondaria.
Genitori coinvolti: genitori classi quinte primaria
Alunni coinvolti: classi prime, seconde, terze secondaria
Docenti coinvolti: docenti classi quinte, docenti secondaria, Dirigente Scolastico
Periodo di svolgimento: mese di Dicembre, sabato mattina.
ASSEMBLEA INFORMATIVA

Il Dirigente Scolastico e i docenti della scuola secondaria incontrano i genitori delle classi quinte per illustrare il Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto, esplicitando in dettaglio:

. Le Finalità educative e didattiche.
. I Progetti caratterizzanti l’Istituto.
. L’organizzazione della scuola secondaria.
. Il rapporto scuola-famiglia.
. Le modalità di iscrizione.

Genitori coinvolti: genitori classi quinte primaria
Docenti coinvolti: Dirigente Scolastico, docenti secondaria
Periodo di svolgimento: (mese di Gennaio, giorno infrasettimanale, orario serale?????).

COLLOQUIO INFORMATIVO

I docenti delle classi prime della secondaria incontrano i genitori di ogni alunno per avere informazioni dettagliate sull’alunno stesso e la sua famiglia.
Attraverso la conoscenza di alcuni aspetti della vita famigliare e scolastica forniti anche dai genitori degli alunni è possibile costruire un percorso educativo e didattico ancora più mirato al raggiungimento del successo formativo di ogni alunno.
Le informazioni raccolte riguardano nello specifico:

. La famiglia di appartenenza.
. La salute
. Il vissuto e le aspettative riguardanti la scuola.
. L’uso del tempo libero.
. Le amicizie e le relazioni con i pari.
. Tutto ciò che i genitori ritengono utile o necessario che gli insegnanti conoscano del
proprio figlio.

Genitori coinvolti: genitori classi prime secondaria
Docenti coinvolti: docenti classi prime secondaria
Periodo di svolgimento: mese di Settembre, prima settimana di scuola, un pomeriggio